Home » C Maschile » SERIE C. La Synergy spreca e Cavazzon trascina Carrara alla vittoria (78-80)

SERIE C. La Synergy spreca e Cavazzon trascina Carrara alla vittoria (78-80)

Parziali : 20-15; 41-33; 57-52

Il confronto con Carrara rappresentava per i sangiovannesi uno snodo importante contro una diretta concorrente per la lotta per la salvezza. All’andata, la Synergy mise a ferro ed a fuoco il parquet carrarese, ma stavolta il team di Pescioli ha bucato l’appuntamento con una seconda parte di gara non all’altezza.

L’ospite meno desiderato per la Synergy è stato l’eterno Cavazzon, autore di una partita sopra le righe e maggior fautore della vittoria per la squadra di coach Cristelli.

Da parte sangiovannese, senza Basilicò e Nesterini, sono stati soprattutto Tello, Bucciolini, Stagi e Brandini quelli che hanno provato a mettere a segno punti importanti, ma concedere alla compassata Carrara ben 47 punti nei secondi venti minuti di gara ha rappresentato per Falsini e compagni il viatico della sconfitta.

Nel primo tempino, la Synergy partiva bene con Stagi, Tello e Falsini. Cavazzon, però, beffava il proprio difensore e metteva dentro un paio di triple tenendo a galla i suoi.

Brandini, Stagi e Pavese consentivano un piccolo strappo ai padroni di casa, ma era ancora una tripla di Cavazzon ad avvicinare la forbice del punteggio (20-15, al 10’).

Nel secondo tempino, era Bucciolini il terminale offensivo più pronto della Synergy. Cavazzon, intanto, frustava ancora la retina dalla lunghissima mentre Profeti aveva l’unico buon momento di partita. Pur tra diversi errori dalla linea arcuata, Tello metteva a segno punti importanti, ma la tripla di Sacconi non consentiva alla Synergy di allungare oltre il 41-33 del 20’.

Alla ripresa del gioco, il team di Pescioli perdeva lucidità e Sacconi era bravo nel ricucire. Dall’altra parte, Norci si scaldava, segnava e poi costringeva Cavazzon al quarto fallo, ma da quel momento la Synergy non riusciva più a creare pericolosità offensiva nei dintorni dell’alona di Carrara, al fine di fargli commettere il fallo decisivo. Con la gara in equilibrio, era allora Tello ad incasellare punti utili alla causa sangiovannese, ma Cavazzon, Giusti e Borghini non ci stavano e sfruttavano al meglio diversi mismatch ai quali la Synergy non sapeva mettere freno. Con Carrara a zona, Stagi infilava una tripla, ma ancora Borghini e Falconi sfruttavano gli evidenti buchi in area sangiovannese per mantenere Carrara in corsa. Sui liberi di Bucciolini, comunque, la Synergy chiudeva la terza frazione in vantaggio ancora di cinque punti (57-52, al 30’).

Le squadre iniziavano l’ultimo spezzone di gioco con molti giocatori con 4 falli a carico ma nessuno si tirava indietro. Cavazzon sfruttava energie adrenaliniche per mettere a tabellino canestri di classe, mentre la Synergy aveva contributi da Brandini, Pavese e Falsini. Dopo un’azione controversa, il pivot sangiovannese si lasciava andare ad inutili proteste e subiva un fallo tecnico. Cavazzon non mancava l’appuntamento dalla linea della carità, mentre saliva di tono anche Falconi (dopo un primo tempo a dir poco allucinante). Alle geometrie di Carrara si opponeva però Tello, con una serie di belle penetrazioni in acrobazia, ma la gara restava sul filo.
Cavazzon era quindi eroico ed infilava l’ennesima tripla per il sorpasso di decisivo di Carrara. Tello usciva per falli ed era il diciannovenne Brandini a prendersi cura delle maggiori responsabilità per la Synergy. I liberi di Cavazzon e Falconi facevano ancora allontanare gli ospiti sul +6, ma la Synergy non mollava e recuperava con Stagi e Brandini. Nell’azione più importante, sul – 2 per la Synergy a 35 secondi dalla fine, Giusti sbracciava su Bucciolini ma l’arbitro Bonacchi (complessivamente buona la direzione di gara della coppia arbitrale) puniva il play sangiovannese con un discutibile quanto decisivo fallo tecnico per simulazione, che condannava inevitabilmente la Synergy alla sconfitta sui liberi di Giusti (78-80, al termine).

SYNERGY BASKET S.GIOVANNI VALDARNO: Pavese M. 4, Stagi 14, Bucciolini 13, Norci 2, Falsini 7, Brandini 12, Giorgi, Berti, Tello 24, Malacario 2. Allenatore: Pescioli. Staff: Basilicò, Vannelli, Pavese V. e Prisinzano.

AUDAX CARRARA: Profeti 4, Cucurnia n.e., Cavazzon 30, Falconi 14, Picchianti 6, Versi n.e., Giusti 10, Sacconi 12, Borghini 4, Montagnoli. All.re Cristelli. Staff: Bigli, Alibani e Crocetti.

Arbitri: Landi e Bonacchi