Home » C Maschile » La Synergy trova la prima vittoria contro Montale (78-60)
La Synergy trova la prima vittoria contro Montale (78-60)

La Synergy trova la prima vittoria contro Montale (78-60)

Per la Synergy è la prima vittoria. Battuto un coriaceo Montale (78-60).

La Synergy si sblocca alla quarta di campionato e paradossalmente si sfila di dosso un indomito Montale proprio con un’ultima frazione di alto livello, tecnico ed agonistico. Messo da parte anche il tabù dell’ultimo quarto, ora per Basilicò & Company gli scenari si fanno più chiari, la squadra è apparsa cresciuta e Montale era esattamente un buon banco di prova per capire se gli sforzi di coach Caimi e del suo staff tecnico stavano andando nella direzione giusta.

La squadra ospite è apparsa ben diversa dagli anni passati ed ha mostrato un’organizzazione più consapevole e molto efficace (anche Castelfiorentino ne sa qualcosa). La mano evidente di un coach esperto come il veterano Bruno Ialuna (che però ha alternato in pratica solo 7 giocatori…) ha creato non pochi problemi alla Synergy per almeno per 30 minuti e, se anche Nesi fosse stato in condizioni fisiche migliori, per Nesterini e compagni forse l’ostacolo di Montale sarebbe stato ancor più duro da superare.

La Synergy, comunque, è apparsa ancora una volta ordinata, in attacco ed in difesa. Il team di Caimi ha saputo stare nei giochi e mantenere la calma in ogni frangente della partita, ha lavorato gli ospiti ai fianchi per poi scappare con grande autorità negli ultimi dieci minuti attaccando molto bene la difesa ospite con Bucciolini, Tello ed il preciso Pelucchini.
“Abbiamo meritato la vittoria – dice coach Caimi – e se abbiamo dovuto soffrire fino all’ultimo periodo è solo perché nei primi venti minuti abbiamo tirato male, ma poi ci siamo ripresi bene ed abbiamo messo in difficoltà la squadra avversaria, anche aggredendola con efficacia con la nostra difesa a zona.”
La Synergy iniziava a spron battuto e con Malacario e Brandini in evidenza andava subito sul 4 a 0. Ialuna fermava le macchine dopo appena 30 secondi con un time out inusuale, ma la squadra di casa saliva sul comunque sul 7-0 per poi impantanarsi e subire l’alacre rimonta degli azzurri di Montale (9-14, al 5’), con Pratesi e le triple di Panconi e Della Rosa. Stavolta era Caimi a chiamare i propri atleti in panchina per una sospensione chiarificatrice. Norci (anche 4 recuperi e 2 assist) rispondeva subito bene alle sollecitazioni del proprio coach ma Della Rosa e Tasselli insistevano nel centrare la retina di casa. I continui errori dei sangiovannesi (Tello 0-4 all’inizio, poi però ripresosi egregiamente dopo il riposo lungo) erano compensati con un buon atteggiamento difensivo, ma per mantenere il contatto, al 3/3 dalla lunetta di Panconi, per la Synergy doveva opporsi con forza il biondo Pelucchini (14-19, al 10’).
Nel secondo tempino, toccava ai due ’95, Innocenti e Cardo (6 rimbalzi e tanto sacrificio in area), darsi da fare per tentare di ricucire il gap, ma gli ospiti erano pronti a ribattere con Giusti e Bargiacchi. Tra il batti e ribatti continuo da una parte (Cardo, Bucciolini, Brandini e Nesterini) e dall’altra (Della Rosa, Giusti e Tasselli), la Synergy non centrava però il riaggancio e si andava al riposo del 20’ sul 28 a 31 per Montale.
Dagli spogliatoi, il team di Caimi rientrava in campo con maggior convinzione e dopo due tempini giocati con la “individuale”, si schierava da subito con la zona pari. I sangiovannesi sorprendevano gli ospiti, bloccavano per un po’ le geometrie volute da Ialuna e con Tello e le due triple di Pelucchini ribaltavano il punteggio. Montale accusava il colpo ma poi Bargiacchi e Nesi rimettevano sul binario giusto i propri colori. Tello e Brandini però insistevano, ma la tripla di Panconi manteneva ancora Montale a contatto. La Synergy mostrava comunque di essere tutt’altra squadra rispetto ai primi due periodi giocando una pallacanestro più intensa e produttiva, ma dall’altro lato c’era un orgoglioso Montale, ben guidato in campo dal ficcante Tasselli (buone diverse sue assistenze), che non ci stava assolutamente a farsi staccare. Il ficcante Norci ed il solido Pelucchini esprimevano ancora qualche bella giocata, ma Giusti e la tripla di Panconi consentivano a Montale di chiudere la terza frazione ancora in linea di galleggiamento (50-46, al 30’).
L’inizio degli ultimi dieci minuti di gioco sembravano arridere a Montale, che pareggiava sul 50-50 con Giusti e Bargiacchi. Basilicò chiamava subito i suoi alla riscossa, ma alla tripla di Bucciolini rispondeva con la stessa moneta il vispo Della Rosa. Era però l’ultimo equilibrio perché da quel momento la Synergy cambiava completamente marcia e con Tello e Pelucchini allungava fino al 60 a 53. Era il momento decisivo perché Montale sbandava e non riusciva più a trovare le coordinate giuste in attacco. La zona arancio-verde si esaltava ancora di più ed i falli subiti da Tello e Bucciolini consentivano ad Innocenti e compagni di consolidare l’allungo (+11). Montale sembrava non averne più ed i tentativi di Panconi e Nesi erano vani rispetto al veemente cambio di maschera della squadra di Caimi, capace di esaltarsi ancora con la tripla liberatoria di Pelucchini (gran partita, quella dell’ex di Montale, condita anche da 11 rimbalzi) ed in contropiede con gli ultimi bagliori di Tello e Norci (78-60, al 40’).
Non privo di indecisioni e di qualche connotazione “vendicativa”, l’arbitraggio di Leoncini e Luongo, comunque bravi nell’avere condotto con personalità gran parte della gara.

PARZIALI  (14-19; 28-31; 50-46)

TABELLINI
SYNERGY BASKET VALDARNO: Cardo 5, Pelucchini 19, Malacario 4, Bucciolini 9, Basilicò 2, Norci 8, Innocenti 5, Tello 15, Nesterini 4, Brandini 7. All.re Caimi. Staff: Rossi, Finetti, Prisinzano, Vannelli, Cardo e Santini.
BASKET MONTALE: Tasselli 5, Panconi 15, Bartalini, Della Rosa 11, Bargiacchi 11, Nesi 4, Milani, Czaslewcki 2, Giusti 8, Pratesi 4. All.re Ialuna. Staff: Custodontis e Bargagina.